Quello che le fotografie non raccontano.

Posted | 0 comments

Quello che le fotografie non raccontano sono tante cose. Tante piccole cose che fanno sì che pensiamo a Silvia e Alberto non più solo come dei clienti, ma anche come degli amici.

Dalla giornata di Silvia e Alberto torniamo con questi ricordi (in ordine sparso):

- il sorriso di Alberto che viene a fare un brindisi al nostro tavolo di operatori
- la spontaneità di Silvia che tenta di convincere il fratello che l’abito da sposa appeso non sia suo
- la voce di Titti Castrini che cambia i testi delle canzoni a seconda di quello che gli succede attorno
- la voglia di ballare a ritmi balcanici
- La stretta di gomito con il parrucchiere Davide (stava curando l’acconciatura di Silvia e aveva le mani impegnate)
- il rumore leggero delle pedalate di Alberto, che arriva alla chiesa in bicicletta con la mamma sul sellino
- le risate di Martina che oltre a portare le fedi, apre i discorsi durante la festa
- il caffè fatto con la moka dalla mamma di Silvia, Rosella (che non va bevuto in piedi)
- l’incompatibilità tra Tommaso e le scarpe, che in effetti sono un’inutile costrizione dei piedi imposta dai grandi e dalle loro convenzioni

E se mai, un giorno dovesse capitarci di comprare un triciclo, anche noi lo chiameremo Guido.

Un doveroso Grazie alla signora Rosella, autrice degli ultimi scatti di questa gallery, probabilmente tra i migliori scatti di backstage mai visti.

_(1328) _(1587) _(1882) _(1976) _(2406) _(2407) _(2409) _(2410) _(2411)

Condividi questo articolo!

    Leave a Comment

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>